Grande successo del concerto di beneficenza in favore di Medici senza frontiere

concerto di beneficenza al Teatro Massimo Cagliari in favore di Medici senza frontiere

Raccolti 8.540€ di fondi per gli ospedali di Rafah, nella striscia di Gaza

Il 16 giugno si è svolto al Teatro Massimo Cagliari il concerto di beneficenza in favore di Medici senza frontiere: LET THE SUNSHINE con il World Music Choir, ensemble musicale amatoriale guidato dall’artista cagliaritana Stefania Secci Rosa e da Elisa Lombardo.

Tra i 675 spettatori paganti, le donazioni libere, la vendita dei gioielli solidali firmati UMILE e la vendita dei dischi di Stefania Secci Rosa sono stati raccolti 8.540€ da donare a “Medici senza frontiere” e destinata agli ospedali della città palestinese di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza.

Sul palco del Teatro Massimo, ad accompagnare il gruppo di cantanti guidato da Secci Rosa, anche Fabrizio Lai Dessì alla chitarra e percussioni; Francesca Puddu alla chitarra; Francesco Moreno al basso.

Ospiti sul palco anche la sardo- palestinese Ahlam Hmaidan  e Fawzi Ismail dell’Associazione Sardegna Palestina, realtà tra le più significative in Sardegna a sostegno del popolo palestinese, grazie a numerose attività culturali, politiche, sociali, artistiche e di sensibilizzazione.

“La scelta di voler donare i proventi dello spettacolo a Medici Senza Frontiere per sostenere gli ospedali di Rafah – ha commentato Secci Rosa – nasce dalla forte intenzione di voler comunicare che anche noi artisti vogliamo stare dalla parte del giusto e degli oppressi. Lo abbiamo fatto anche grazie a un concerto sincero, onesto e appassionato che ha saputo coinvolgere il pubblico”.

Il concerto è stato organizzato da S’ardmusic in collaborazione con Associazione Sardegna Palestina, Medici senza frontiere, Teatro Massimo Cagliari, Cedac Sardegna e Jazz in Sardegna

foto Carlo Modoni e Matteo Podda

Newsletter

Aggiornamenti sulla programmazione, offerte e sconti esclusivi.

Iscriviti alla Newsletter